0

I campeggi più belli in Europa

Filed under L'Avventura

Con vista sul mare, ai piedi di un ghiacciaio o nel mezzo dei boschi: i campeggi possono essere davvero diversi fra loro! Ecco sette campeggi europei che ci hanno particolarmente colpito.

Naturcamping Spitzenort, Germania

Difficilmente si può entrare più a contatto con la natura! Questo campeggio idilliaco è situato sulla penisola di Spitzenort, direttamente sul lago. Frequentato soprattutto da famiglie con bambini, l’offerta è fortemente pensata per i più piccoli: ci sono molti campi gioco, una piscina con scivoli acquati e un grande parco per bambini. In conclusione: questo campeggio è considerato da anni come uno dei migliori in tutta Europa.

Foto: flickr, @DerekFinke

Foto: flickr, @DerekFinke

Geirangerfjord, Norvegia

Un campeggio con una vista spettacolare: in Norvegia è possibile. Da questo campeggio è possibile vedere direttamente il fiordo più famoso della Norvegia, il Geirangerfjord. Soltanto le navi da crociera che passano di tanto in tanto disturbano un poco quest’idillio. Ma c’è da stupirsi? Dopo tutto il Geirangerfjord è senz’altro una delle attrazioni naturali del paese, quindi possiamo accettare di buon grado qualche nave. More »

0

Sabbia fra le dita: le nostre spiagge preferite che scateneranno la vostra voglia di viaggiare

Filed under Dritte di viaggio

La bellezza, si sa, è sempre soggettiva. Anzi, quasi sempre: perché queste spiagge possiedono senza ombra di dubbio una bellezza talmente mozzafiato che vorremmo catapultarci subito lì.

Eagle Beach, Aruba

Non c’è da stupirsi che la Eagle Beach, sull’isola del sole caraibica di Aruba, venga regolarmente nominata nelle top 10 delle spiagge più belle del mondo. Qua ti aspetta il feeling caraibico per eccellenza. La sabbia non potrebbe essere più sottile, il mare luccica con le sue acque turchesi. Cuore, che cosa potresti desiderare di più?

Foto: flickr, Göran Ingman

Foto: flickr, Göran Ingman

Whitehaven Beach, Australia

Whitehaven Beach: bianca di nome e di fatto. Grazie all’elevato contenuto di quarzo, la sabbia dell’australiana Whitehaven Beach risplendono come neve. Questo paradiso naturale al largo della costa orientale dell’Australia viene salvaguardato come un vero tesoro. È inutile cercare hotel e altre strutture simili, si possono trovare soltanto un paio di campeggi. More »

0

Lupi solitari? Consigli per chi viaggia da solo

Filed under Dritte di viaggio

Nessuno con cui fare conversazione, che faccia attenzione ai bagagli durante la prossima pausa bagno e con cui anni più tardi si possa ridere delle esperienze fatte insieme. Molto spesso sono queste inibizioni a trattenerci dal fare i bagagli da soli e partire. Certo, ci sono sicuramente alcuni svantaggi, ma viaggiare da soli offre anche diverse possibilità, come per esempio percepire sé stessi e i luoghi in cui si viaggia in modo nuovo e diverso e visitare ciò che si vuole ai propri tempi, senza dover scendere a compromessi. Quindi, prima che iniziate a salire le scale dell’aereo canticchiando mestamente “All by myself”, ecco un’ode ai viaggi da soli!

iStock_000076165833_Medium

La meta desiderata è già stata scelta da tempo con molta cautela. A meno di non avere un’ottima conoscenza del linguaggio corporeo delle mani e dei piedi, si presume che chi viaggia da solo desideri avere la possibilità di comunicare nel luogo di destinazione. Quindi è molto importante o che nella meta scelta la maggior parte degli abitanti capisca l’inglese, oppure che chi viaggia sappia parlare la lingua locale. Inoltre, a seconda della propria predisposizione all’avventura, anche delle buone infrastrutture rappresentano un vantaggio, per potersi muovere in semplicità e senza complicazioni e per potersi procurare le cose più importanti.
Per i principianti dei viaggi in solitaria sono adatti i viaggi in città (per esempio in Europa, negli USA ecc.) oppure dei viaggi in zone ben accessibili a livello turistico (per esempio l’asia sud-orientale), in particolare perché in queste località è più semplice trovare degli alloggi, incontrare altre persone che viaggiano da sole e tenersi occupati con diverse attività. More »

0

Le nostre mete di viaggio preferite per la primavera

Filed under Dritte di viaggio

Ciao ciao inverno, benvenuta primavera. Possiamo finalmente lasciarci alle spalle la depressione invernale e dedicarci di nuovo alla cosa più bella del mondo: viaggiare. Ma dove potremmo dirigerci per la primavera? Abbiamo raccolto per voi le cinque mete di viaggio più belle.

Marrakech, Marocco

Perdersi nel labirinto di strade del centro storico è tipico di un viaggio a Marrakech come la Torre Eiffel di uno a Parigi. Il centro di Marrakech, la cosiddetta Medina, si presenta come il labirinto di strade più eccitante e colorato del mondo: i commercianti offrono le merci che hanno messo in vendita, le spezie vengono esposte con eleganza. I bambini corrono a frotte attraverso le strade, mentre qua e là potrai incrociare un asino carico fino al collo.

Il fulcro del centro storico è la famosa Piazza Djemaa el Fna, un miscuglio pulsante di incantatori di serpenti, commercianti e artisti di strada. Che cosa renderà perfetto il tuo soggiorno qui? Goditi il tramonto su Djemaa el Fna da una delle terrazze circostanti e bevi come accompagnamento un tè alla menta marocchino. Ancora un piccolo suggerimento per gli amanti dello shopping: partite con molto spazio in valigia. Marrakech è un paradiso per gli amanti dei prodotti artigianali.

Foto: flickr,  SuperCar-RoadTrip.fr

Foto: flickr, SuperCar-RoadTrip.fr

Madera, Portogallo

Dove dare il benvenuto alla più bella stagione dell’anno se non sull’“Isola dell’eterna primavera”? Questa isola di sogno portoghese è la destinazione ideale per chi, fra di voi, ne ha già abbastanza delle temperature basse. La cosiddetta “Isola dei fiori” fa onore al proprio nome due settimane dopo Pasqua: Funchal, la capitale, si trasforma per ben due giorni in un mare di fiori. Con la festa dei fiori (“Festa da Flor”) gli abitanti locali e i turisti salutano con gioia l’inizio della primavera. More »

0

Alte, grandi, emozionanti: nuove attrazioni turistiche per i giramondo

Filed under Dritte di viaggio

Pensate di conoscere tutte le attrazioni turistiche più importanti di questo mondo? Allora drizzate le orecchie, perché queste otto punti di interesse sono ancora difficili da trovare in una guida turistica. Oggi vi mostriamo dei grattacieli, musei e punti di interesse particolari che hanno aperto i battenti da poco tempo.

Museu do Amanhã, Rio de Janeiro

Il futurismo per eccellenza: il Museo do Amanhã (Museo del Domani) fa davvero onore al proprio nome. Proprio come un’astronave, infatti, si erge fluttuante nel cuore della passeggiata appena ristrutturata lungo il molo di Rio de Janeiro. Al suo interno vengono ospitate esposizioni interattive sulla ricerca del futuro.

One World Trade Center, New York

Il nuovo monumento di New York è stato finalmente completato: e non sarebbero gli Stati Uniti se non fossero riusciti a inventarsi qualcosa di spettacolare per i grattacieli di Ground Zero. La salita in ascensore fino al 102° piano dura appena 46 secondi. E, una volta in cima, il visitatore resta affascinato da una vista quasi infinita. Sentire le ginocchia che cedono è una sensazione messa in conto: chi attraversa lo Sky Portal, infatti, sarà separato dalle strade piene di vita di New York solo da una lastra di vetro.

Foto: flickr, Peter McConnochie

Foto: flickr, Peter McConnochie

Markthal, Rotterdam

Da poco più di un anno Rotterdam dispone di un nuovo punto focale: in nessun altro luogo del pianeta, infatti, l’acquisto delle verdure è un’esperienza simile a quella che si può sperimentare nel Mercato coperto, appena costruito. Al suo interno, quest’attrazione dalla forma a ferro di cavallo affascina i suoi visitatori con un’installazione a soffitto ricca di colori, realizzata dall’artista olandese Arno Coenen. More »

0

Cuba – al ritmo dei Caraibi

Filed under Dritte di viaggio, L'Avventura

All’entrata delle case stanno seduti degli anziani habaneros che emettono con gusto sbuffi di fumo dai loro sigari, un paio di strade più avanti i ritmi pulsanti della rumba di una sessione stradale ti fanno pulsare il sangue nelle vene, mentre proprio di fianco a te passa un’usurata macchina retrò americana. L’immagine tipica (o stereotipata) di Cuba non è poi così lontana dalla verità.

Lo stato insulare socialista dei Caraibi è stato catturato dai venti del cambiamento e si sta aprendo lentamente al resto del mondo, con il graduale rilassamento dell’embargo statunitense, nella speranza di dare una spinta alla propria economia. Il “caimano verde”, come Cuba viene spesso chiamata per via della sua forma, presenta un mix particolare di bianche spiagge sabbiose, una storia vivace e un ritmo infuocato: motivo sufficiente, secondo noi, per dare un’occhiata più da vicino a quest’isola inconfondibile!

Foto: flickr | Les Haines

Foto: flickr | Les Haines

Risveglio e nostalgia

I ricordi della rivoluzione del 1959 sono un compagno costante, non importa in quale parte di Cuba ci si trovi. Innumerevoli volti di Che Guevara guardano determinati i passanti dalle pareti a cui sono appesi e chiunque sia disponibile ad accostarsi con orecchio aperto ai cubani di buon carattere riceverà in cambio molti racconti nostalgici su Fidel Castro. More »

0

Trucchi che aiutano davvero contro il jet lag

Filed under Dritte di viaggio

La testa fischia, lo stomaco fa male ed ecco, tutta la gioia per le vacanze è come svanita. Chi ha sofferto almeno una volta di un vero jet lag sa di che cosa stiamo parlando. Per fare in modo che non ti ricapiti nel tuo prossimo viaggio, abbiamo raccolto apposta per te i consigli migliori.

Foto: iStock

Foto: iStock

Il jet lag inizia dalla testa

Il fastidioso jetlag è anche in gran parte un problema di testa: ecco perché sarebbe meglio regolare già sull’aereo il tuo orologio con l’orario del paese di destinazione. Così fin da subito non ti chiederai più “Che ore si sono fatte a casa?”. I tuoi pensieri non potranno fare altro che rivolgersi esclusivamente al viaggio che ti aspetta. Consuma inoltre i pasti, se possibile, adeguandoti all’orario della tua destinazione. Certo, a volte questo può essere difficile da mettere in pratica, dato che a bordo si dipende dal personale di volo. Il tuo corpo però ti ringrazierà, dato che riuscirà a gestire il cambio dell’orario in modo notevolmente più semplice.

Foto: iStock

Foto: iStock

Come la direzione di viaggio influenza il jet lag

L’entità del jet lag dipende inoltre dal punto cardinale verso cui si viaggia. Un volo verso ovest allungherà la tua giornata “soltanto” di un paio di ore, mentre un volo verso est la accorcerà in modo artificiale. La maggior parte delle persone ha più problemi ad affrontare una giornata accorciata che una prolungata e sopporta quindi con più facilità i voli verso ovest. More »

0

Le specialità del Medio Oriente

Filed under Uncategorized

Combinazioni raffinate e aromi fuori dal comune: ecco le caratteristiche che rendono il cibo medio-orientale una vera esperienza culinaria. Oggi vi accompagniamo in un viaggio virtuale alla scoperta delle ricette più squisite del Medio Oriente.

Hummus

Una specialità medio-orientale molto diffusa è l’hummus, un purè di ceci e pasta di sesamo. La versione classica dell’hummus è stata ampliata con innumerevoli varianti nel corso del tempo: che si aggiungano barbabietole, pistacchi, pinoli, peperoncini o funghi, non ci sono limiti alla creatività.

Foto: iStock

Foto: iStock

Baba Ghanoush

Questo purè di melanzane viene spesso servito come “meze”. Le varianti di preparazione locali sono spesso diverse l’una dall’altra, ma il più delle volte le melanzane vengono grigliate direttamente sul fuoco prima di essere passate. Così facendo il baba ghanoush ottiene il suo inconfondibile aroma affumicato. More »

0

Intorno al mondo: fatti, leggende e curiosità sulla festa di San Valentino

Filed under Curiosità, festività

Eccolo, è tornato: il famoso e famigerato San Valentino. Il 14 febbraio gli innamorati di tutto il mondo danno voce al proprio amore. Eppure una cosa è certa: le varie tradizioni sono molto diverse fra loro. Abbiamo quindi riassunto i punti principali di ciascuna.

Foto: iStock

Foto: iStock

La leggenda della festa di San Valentino

La romantica festa di San Valentino trae apparentemente origine un evento macabro. La leggenda narra di un vescovo italiano di nome Valentino, che nel terzo secolo dopo Cristo sposava le giovani coppie d’innamorati nonostante il divieto dell’imperatore. Dopodiché offriva alla coppia appena sposata dei fiori del suo giardino. Valentino fu messo a morte dall’imperatore per i suoi crimini proprio il 14 febbraio, o almeno così racconta la leggenda.

La festa di San Valentino veniva già festeggiata nell’antica Roma: in questa giornata le donne ricevevano dei fiori dai loro innamorati in onore della dea Giunone. E anche oggi i fiori giocano un ruolo significativo nella festa di San Valentino in molte zone del pianeta.

Una tradizione molto popolare: fiori di ogni tipo

Nei paesi di lingua tedesca gli uomini sono soliti donare un bel bouquet di fiori alle proprie fidanzate. Anche in Gran Bretagna e negli Stati Uniti i fiori sono molto popolari. Non meno importante è però il biglietto di auguri allegato. Quanti più biglietti ci sono, meglio è: soprattutto fra i giovani l’importante non è solo la qualità dei biglietti ricevuti, ma anche la loro quantità. More »

0

Lussuosi, stravaganti o bizzarri: 10 hotel straordinari in tutto il mondo

Filed under Dritte di viaggio

Per via della nostra nuova integrazione di booking.com, grazie alla quale è ora possibile prenotare l’hotel dei vostri sogni direttamente nell’app, oggi volevamo dedicarci ancora un po’ agli hotel del mondo. In fin dei conti, al giorno d’oggi è possibile trovare praticamente tutto ciò che la mente umana è in grado di concepire. In questi casi il soggiorno diventa davvero il punto forte della vacanza! Perciò oggi vi presentiamo 10 hotel che ci hanno affascinato grazie alla loro posizione straordinaria, al loro lusso o alla loro unicità.

In un palazzo: Taj Lake Palace (Udaipur, India)

Un hotel nel bel mezzo dell’acqua: il Taj Lake Palace, nella città indiana di Udaipur, è situato direttamente sul lago Pichola ed è raggiungibile soltanto in barca. L’interno del palazzo è un mix perfetto di sfarzosa architettura orientale e di lusso elegante. Non a caso il Taj Lake Palace è stato scena del film di James Bond “Octopussy”, con Roger Moore.

28722102
Foto: booking.com

Sulla cima degli alberi: Treehotel (Harads, Svezia)

Un hotel di design immerso nei boschi della Svezia: questo stravagante hotel sugli alberi promette un’esperienza naturale davvero particolare. Questa stanza di hotel, davvero particolare, è situata a circa sei metri di altezza. More »

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

IL MIO PIANO DI VIAGGIO

0

localitá aggiunta a

organizza il tuo viaggio