Filed under Mare, Ristoranti

Primo: munirsi di automobile o moto (o bici), i trasporti interni in Sardegna sono difficoltosi. Indispensabile una mappa cartacea.

Secondo: andarci fuori stagione, basterebbe escludere il mese di agosto, semplicemente perché i prezzi sono più alti. Inoltre andare fuori stagione significa godere del vuoto e del silenzio. E’ un’isola praticamente disabitata, con una delle densità più basse d’Europa, e può capitare di non incontrare nessuno per molti chilometri. Il bagno si può fare da aprile a novembre, dipende dalle stagioni e dalle coste, quella ovest e un po’ più fredda.Terzo: sfatare il luogo comune che la Sardegna sia cara. La Sardegna è molto economica, in particolare per bere e mangiare. La birra può costare ancora un euro e cinquanta. L’unica cosa cara è la benzina.

Quarto: escludere la Costa Smeralda se non per una passeggiata paesaggistica in giornata, con pranzo al sacco. Anche solo un caffè ha un prezzo sopra la norma.

Quinto: tra le zone migliori e poco battute ci sono l’Ogliastra e la Provincia del Medio Campidano.

L’Ogliastra è sulla costa est, verso sud, costa tutto pochissimo e c’è quella che si dice la strada più bella d’Europa, l’Orientale Sarda, a picco sul mare, con un paesaggio straordinario. Praticamente disabitata, con un paesaggio mediterraneo selvaggio.

La provincia di Medio Campidano si affaccia sulla costa ovest, verso sud. Piscinas, Capo Pecora (mica poteva mancare) Cala domestica, Scivu, Portixeddu, Buggerru, le miniere abbandonate di Ingurtosu.

A Piscinas c’è un solo campeggio, Sciopadroxiu: piccolissimo, ma fuori stagione non c’è mai nessuno.

Mangiare: pesce o carne in Sardegna è indifferente, i prezzi sono abbastanza contenuti. La cosa più interessante non è andare nelle trattorie o nei ristoranti (anche se la qualità media del cibo è sempre molto alta ovunque) ma negli agriturismi. Sul golfo di Orosei, Fortiches. Il personale è ridotto a due vecchietti (marito e moglie) che si occupano di tutto, dall’allevamento del porcetto alla ricotta. Su Gologone, è un pochino verso l’interno a 30 km da Cala Luna e Cala Goloritzè, località Oliena, 35 euro per una cena a 4 stelle. Premio sublime per chi viaggia lowcost.

Dario Sorgato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

IL MIO PIANO DI VIAGGIO

0

localitá aggiunta a

organizza il tuo viaggio