Filed under Città europee, Dritte per una serata, Ristoranti


Kos (o Coo) è una delle più importanti isole del Dodecaneso, seconda solo a Rodi come flusso di turisti. Poiché in seguito al terremoto del 1933 è stata ricostruita dagli italiani, vi sono molti edifici in stile veneziano accentuano il suo carattere ibrido.
Occupata dai Dori, poi dai Romani e dai Bizantini, dai Veneziani e poi dai Greci, dagli italiani e dai tedeschi, porta i segni dei popoli che l’hanno abitata e i molti siti archeologici ne testimoniano i periodi storici.
Tra i tanti segni della memoria, c’è anche l’albero di Ippocrate, il più antico e uno dei più grandi platani d’Europa.

Tuttavia la maggior parte dei visitatori di Kos sono attirati dalle spiagge, dal sole, dal mare, dal suo carattere esotico, accentuato dalla presenza di molte palme.
Moltissimi gli inglesi e gli italiani, che si dividono tra le coste ventose del nord e quelle dalle acque calme ma meno cristalline del sud.
La varietà non si limita alle condizioni atmosferiche. Sabbia o ciotoli, libera o attrezzata, affollata o siolata. Nonostante l’isola non sia di grandissime dimensioni, ognuno può scegliere il proprio habitat ideale.
Marmari, vicina al villaggio omonimo, è una di quelle con ombrelloni e lettini, adatta per chi ama gli sport acquatici.
Tigaki si trova appena fuori dalla città di Kos nella parte nord dell’isola. 10 km di spiaggia di sabbia bianca. Le acque con fondali bassi la rendono ideale per i bambini
Kardamena è un villaggio situato a 30 chilometri dalla città di Kos e offre gite giornaliere in barca a Nisyros, la vicina isola vulcanica. Interessante il White Bait Festival che si tiene in estate.
Ovviamente non poteva mancare la Paradise Beach ma la migliore, nonché più famosa è quella di Kefalos. Sabbia bianca e acque cristalline e di fronte il monastero di Agios Nikolas, così vicino che si può raggiungere a nuoto.
Un po’ meno battute Karnagio e Zia. Quest’ultima è una piccola località che offre un tramonto mozzafiato e i locali migliori dove mangiare. Un esempio Taverna Oromedon, ma anche Sunset Balcony. Se invece non volete farvi spennare si può godere il panorama mangiando qualche prelibatezza greca acquistata nei negozi di alimentari.

La vita notturna è tutta in Kos città, lungo una strada che chiamano Bar street. Moltissimi i bar e i club con musica e bevande. Dormire potrebbe essere difficile.

Dario Sorgato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

One Comment

  1. Posted 24/05/2012 at 10:22 | Permalink

    Bello bello bello :) ))
    meta da aggiungere alle sezione “posti da visitare”!

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

IL MIO PIANO DI VIAGGIO

0

localitá aggiunta a

organizza il tuo viaggio