Filed under Città del mondo, Parchi e natura

I parchi a tema possono essere una buona occasione per intraprendere un viaggio. Ce ne sono in tutto il mondo e di tutti i tipi, tanto che Stefan Zwanzger, il ragazzo dei parchi a tema, ne ha fatto una ragione di vita.

In Italia il più noto e più visitato è sicuramente Gardaland, con 2,8 milioni di visitatori all’anno. Inaugurato nel 1975, conta ora circa 40 attrazioni, tra cui la nuovissima Raptor (anche il video fa venire mal di stomaco) che è una evoluzione del primo inverted coaster aperto in Italia, il Blue Tornado.
Sulla storia e l’evoluzione del parco ci sono sempre le impronte di Prezzemolo, il simpatico drago verde, mascotte di Gardaland.

Un altro grande parco italiano è Mirabilandia, situato in provincia di Ravenna. Che nel 2012 inaugura DiVertical, il primo watercoaster in Italia e il più alto del mondo, una vera e propria opera di ingegneria.

Tra parchi a tema, acquatici, luna park, parchi ambientali, parchi avventura e parchi didattici, il divertimento in Italia sembra non mancare, da nord a sud, da Mediapolis, che sarà aperta nel 2013, a Etnaland.

Nel mondo i primati sono quasi tutti Disneyani, sia in anzianità, con Disneyland, che ha quasi 50 anni, sia in popolarità, con Il Magic Kingdom, che conta 17 milioni di visitatori all’anno. Dalla California alla Florida, da Los Angeles a Orlando, i parchi divertimento Americani sono moltissimi e tra i migliori al mondo, tra cui Legoland in Carlsbad, California, i popolarissimi Universal Studios e Walt Disney World, entrambi a Orlando.
Anche l’Ohio ne conta di interessanti, come il Cedar Point in Sandusky, che vanta più emozioni per metro quadrato che in qualsiasi altro luogo del pianeta. Top Thrill Dragster è solo uno dei 17 roller coaster (montagne russe) del parco e se non bastasse, c’è il Millenium Force.

In America li chiamano Roller Coaster, noi le chiamiamo Montagne Rosse, ma forse il DNA per l’ebbrezza è proprio sovietico, tanto che si sono inventati questa giostra che è un connubio di meccanica, gravità, rotazioni e pazzia. Non mi è ben chiaro dove sia collocata esattamente, ma sicuramente vorrei salire su questa (vedi il video).

Ovviamente non poteva mancare il parco a tema sessuale, Love Land, a Cheju Island, In Corea (guarda caso) con 140 sculture che rappresentano gli esseri umani in varie posizioni sessuali. Ha anche altri elementi come le statue falliche di grandi dimensioni e labbra di pietra.

Piuttosto bizzarri anche gli inglesi che hanno ben 4 Diggerland Parks, per divertirsi scavando buche seduti su ruspe e escavatori.

In Vietnam ne hanno dedicato uno al buddismo, il Suoi Tien Park, in Lithuania due sono a tema comunismo: il Išgyvenimo Drama e il Grutas Park, con diverse statue di leader e attivisti Sovietici o Socialisti, divisi in aree, come quelle Totalitarista e quella del Terrore.

I Giapponesi non potevano non eccedere, nel bene e nel male. Hanno un parco tutto dedicato ad Hello Kitty, ma anche il DisneySea, a Tokyo “unanimemente considerato da tutti i fan dei parchi a tema come il migliore in assoluto”. Il parco vanta temi ed attrazioni realistiche ad alto budget.

Le attrazioni più alte del mondo sono quelle sulla Stratosphere Tower a Las Vegas, tra cui Big SHot e Insanity, ma forse potrebbe essere interessante provare a dimenticarsi del tempo e dello spazio e della stessa realtà con una Spider.man Ride. agli Universal Studios.
A partire dal 2015, però sarà Dubai a battere qualsiasi primato, con Dubailand, 279 kilometri quadrati di attrazioni, hotel e centri commerciali che dal 2003 stanno formando questa immensa città dei divertimenti.

Dario Sorgato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

IL MIO PIANO DI VIAGGIO

0

localitá aggiunta a

organizza il tuo viaggio

Switch to our mobile site