Filed under Città del mondo, Parchi e natura, Uncategorized

Vasto, echeggiante e divino: questa è la descrizione con la quale il grande condottiero britannico  Lawrence d’ Arabia rievoca la meraviglia del deserto giordano che per molto tempo divenne la sua dimora, il Wadi Rum. Un deserto che ha in se qualcosa di magico, diverso dagli altri ben più noti, ancora abitato da beduini e per lunga parte incontaminato. Scoprire i segreti di questo deserto è una sfida per tutti i turisti che ogni anno vi fanno tappa, noi di Tripwolf vi diamo qualche dritta importante per farlo al meglio.

Il Wadi Rum è un deserto affascinante e sconfinato, che richiede notevole organizzazione per esplorarlo al meglio, soprattutto se avete poco tempo a disposizione. All’ingresso del deserto troverete il Centro Visitatori (raggiungibile anche tramite autobus locali), da dove potrete prenotare le vostre escursioni e le vostre guide. Eh sì, perché l’unico modo di addentrarsi nel deserto è farsi accompagnare dalle guide beduine del posto, che vi diranno tutto e di più su questo luogo magico. Le escursioni variano da poche ore al giorno intero, dipende dal tempo a disposizione e dai siti che si vogliono visitare, se ad esempio desiderate raggiungere il celebre Ponte di pietra di Burdah (un ponte naturale alto 35 metri) ricordate che vi occorrerà prenotare un’escursione di una giornata intera. Più facilmente raggiungibili i Sette Pilastri della Saggezza, il pozzo di Lawrence e il tempio dei Nabatei.

Due sono i modi per esplorare il Wadi Rum : il più utilizzato, per questioni di tempo e comodità, è senza dubbio il noleggio di una Jeep 4×4 con autista. Più affascinante, ma ovviamente più lento, è viaggiare sul dorso di un cammello. Per i più temerari è anche possibile salire su una mongolfiera e godere dello spettacolo del deserto ad oltre 2000 metri d’altezza. Ultimo consiglio fondamentale. Per rendere davvero unica ed indimenticabile questa esperienza, concedetevi almeno una notte nel deserto., è più semplice di quel che credete. Il sito ospita tantissimi Camp di beduini dove è possibile dormire in tenda sotto il cielo stellato ed assaggiare cibo beduino: esperienza da non perdere.

Francesco Lupano

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

IL MIO PIANO DI VIAGGIO

0

localitá aggiunta a

organizza il tuo viaggio

Switch to our mobile site