Filed under Uncategorized

Noppharat Thara beach_Elizabeth Sunday Anne

Stanchi e stressati? Bisognosi di riprendere le energie, fisiche e mentali, e di staccare da tutto e da tutti? Prendete un aereo per Bangkok. Da lì, salite su un pullman notturno, o su un aereo, destinazione Krabi, nel sud della Thailandia. Poi chiedete a un taxi di portarvi a Ao Nang, a 20 Km da Krabi. Durante il tragitto vi sentirete già meglio: la strada attraversa montagne calcaree e un’ abbondante vegetazione tropicale, che durante la stagione delle piogge emana un profumo fresco e rigenerante. La vostra destinazione finale si trova a pochi minuti a nord di Ao Nang e si chiama Noppharat Thara beach: siete arrivati nel vostro buen retiro.

Più tranquilla e meno toccata dal turismo della spiaggia di Ao Nang, Noppharat Thara beach si distingue per i suoi 3 chilometri di spiaggia bianca e sabbiosa, affacciata sul Mar Andamano, sulla quale vi potete distendere al sole in pieno relax, senza alcun rumore se non quello del mare. L’acqua è calda e verde per la maggior parte dell’anno, e a seconda delle maree potete fare lunghe passeggiate al mattino o al tramonto, insieme a milioni di minuscoli granchietti veri abitanti della zona.

I piccoli crostacei non saranno la vostra unica compagnia: questa spiaggia, ancora poco toccata dal turismo, è anche frequentata da alcune famiglie e giovani thailandesi, che qui si ritrovano nel weekend musulmano o al tramonto, per un pasto insieme o una passeggiata sul mare. Le piccole isole antistanti la spiaggia sono raggiungibili a piedi, con l’acqua alle caviglie, durante la bassa marea.

Sul lungomare, lungo la strada, si trovano alcuni bar e ristoranti, anch’essi caratterizzati da un clima molto disteso e informale, in cui potete gustare piatti tipici thailandesi e snack musulmani locali. Camminando verso l’interno, un discreto numero di bungalow resorts e hotel si snodano tra le palme e i banani.

Da Noppharat Thara beach è possibile compiere escursioni giornaliere per le isole Koh Lanta e Koh Phi Phi, quest’ultima seconda sola a Phuket per l’afflusso di turisti. Poi però tornate nel vostro piccolo paradiso thailandese, da cui tornerete rigenerati.

Elisabetta Borda – Photo copyright Elizabeth Sunday Anne

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

IL MIO PIANO DI VIAGGIO

0

localitá aggiunta a

organizza il tuo viaggio